L’Arte in Mostra! L’albero si fa solidarietà

rossoAnche quest’anno il Museo Veneto del Giocattolo apre le porte al territorio dal 5 dicembre ore 16 al 21 dicembre, con la Mostra “L’Albero si fa solidarietà” in collaborazione con la Cooperativa AltraCittà e l’Associazione Selvazzano For Children presenti con le loro splendide creazioni negli spazi del laboratorio creativo del Museo che durante l’anno accoglie tanti bimbi delle scuole del territorio. Gli spazi verranno utilizzati per l’esposizione dei manufatti e per i laboratori creativi per i bambini alla domenica. Partendo dalla Mission del Distretto di Cittadinanza Civitas Vitae, prima infrastruttura di coesione sociale d’Europa, aperta al territorio per la realizzazione di progetti di inclusione e coesione sociale, il Museo segue e cerca forme per moltiplicare il legame sociale e diffondere una nuova forma di cultura, che vede la persona longeva protagonista e risorsa per la comunità. La collaborazione tra il Museo Veneto del Giocattolo, la Cooperativa AltraCittà e Selvazzano For Children, realtà apparentemente molto lontane, troverà la sua unione nella condivisione e nello scambio del sapere di entrambi, per poterlo poi vedere realizzato con i bambini che frequentano il Museo. Un “sapere” che potrà dare gioia a tanti piccoli nella relazione intergenerazionale, con la speranza di avere città creative e di conseguenza più felici. Avremo anche uno spazio dedicato alla Mostra del libro, dedicato all’infanzia, di Kite Edizioni, libri magici con illustrazioni che ci porteranno a viaggiare nella fantasia. Come di consueto avremo il piacere di avere alcuni artisti del territorio, ospiti in mostra: Sabrina Galiazzo, Maria Laura Melis, Francesco Moretti. Potremo inoltre ammirare i risultati pittorici, ottenuti dagli ospiti del Civitas Vitae e dai Nonni del Cuore, al percorso di acquerello “Scie di colore”, grazie alla Maestra Sabrina Galiazzo.

Il Museo Veneto del Giocattolo collabora con il Museo della Terza Armata di Padova nel percorso dedicato al centenario della Grande Guerra. In tale occasione infatti, si organizzeranno una serie di eventi che vedranno la collaborazione dello storico Lucio Lea e del ricercatore turistico Gianfranco Maritan. Grazie al valore storico della collezione di giocattoli presenti nelle sale del Museo Veneto del Giocattolo e alle competenze di entrambi, si andrà a valorizzare il territorio della “Mandria” come patrimonio culturale veneto e territorio legato alla Grande Guerra per la firma dell’Armistizio il 3 novembre 1918 a Villa Giusti, grazie anche ad alcuni materiali e documenti storici del Museo della Terza Armata. • Saranno programmati vari incontri per riconsegnare notizie storiche e curiosità relative al territorio di cui si ha documentazione sin dai tempi dei Romani, grazie alla lunga ricerca di Lucio Lea, “…con l’intento di diffondere la conoscenza, aumentarne la consapevolezza del significato storico, sociale e umano, e promuovere le più adeguate forme di commemorazione nella ricorrenza del centesimo anniversario” (Comunicato stampa Regione Veneto N° 33 del 07/01/2014), ma soprattutto per comprendere di com’era e qual è stata l’evoluzione di questo territorio che comprende siti artistici di grande valore culturale quali Villa Giusti, Villa Molin e Villa Pacchiarotti-Zemella. Saranno organizzate: • visite guidate al Museo Veneto del Giocattolo, con particolare attenzione alle vetrine con giocattoli più rappresentativi del periodo della guerra visite guidate con partenza dal Museo Veneto del Giocattolo con il seguente itinerario: Civitas Vitae-Villa Giusti e Villa Pacchiarotti-Zemella • “Notizie storiche, Ville e curiosità di Mandria”, conferenze a cura di Lucio Lea che andrà raccontare come “Mandria divenne così celebre nel mondo e le campane della nostra chiesa furono le prime a suonare a festa”!

Vi aspettiamo dal 5 al 21 dicembre la domenica laboratori creativi! Sarà un’occasione per visitare il Museo Veneto del Giocattolo!

Leave a Reply