I CIELI DI LUCIO- per i cinquant’anni di Pittura del Maestro Lucio Lea

Sabato 1 Aprile alle ore 10,30 presso Il MUSEO DEL GIOCATTOLO – RESIDENZA SANTA CHIARA – FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE – VIA TOBLINO 51 – PADOVA, si inaugurerà la mostra personale di pittura “I CIELI DI LUCIO”del Maestro LUCIO LEA per i suoi cinquant’anni di pittura.

Il paesaggio lirico- descrittivo del Maestro Lucio Lea prende le mosse da un’attenta e sentita osservazione della natura, cui si mescola una sempre viva passione letteraria che infonde ispirazionee regala temi e motivi alla sua arte, insieme all’incanto della memoria, la quale attraverso il filtro dell’immaginazione restituisce allo sguardo il paesaggio amato e cos+ intensamente vissuto da divenire il fulcro di tutta la sua produzione pittorica.

Sono scenari principalmente veneti, luoghi in cui il pittore Ha trascorso la maggior parte della sua vita, resi con una leggerezza di tocco e una delicatezza e sapienza nelle sfumature e nei trapassi cromatici che testimoniano il lungo e tenace studio della sua materia: il colore, indagato in tutte le sue potenzialità, combinatorie ed espressive. Il colore costruisce il soggetto, la cui matrice generativa si può  ricondurre al sentimento romantico della natura, alla tradizione veneta dell’Ottocento, come all’attenzione impressionista per le variazioni atmosferiche e di luce, al simbolismo tonale di stampk pre-espressionista.

Tutti gli elementi della composizione tendono ad un’armonia che è equilibrio di forme solide di base, secondo la visione di Cezanne, come anche ad una fusione dell’uno nel tutto, avvicinandosi  al procedimento di analisi del realee sua trasposizione attraverso i sensi al supporto dipinto, in accordo alla pratica di Monet.

Il pittore è un poeta visionario che si nutre di emozioni, e ciò è provato dal fatto che a monte di queste opere. Come all’origine dei loro titoli, vi siano i versi dei grandi poeti italiani dell’Ottocento: Leopardi, Manzoni, Foscolo. L’autore realizza una sorta di linguaggio di transizione tra poesia, arte e vita, che dimostra come la sua facoltà creativa riesca a mantenere la freschezza l l’immediatezza comunicativa della fanciullezza e dell’adolescenza: epoca vagheggiata in cui il cielo era, e rimane tuttora agli occhi affascinati dell’artista, latore sempre di nuovi e meravigliosi messaggi di serenità e di pace.

01.04.2016 Maria Palladino

Curriculum di Lucio Lea

Il Maestro Lucio Lea inizia a dipingere nell’anno 1967 frequentando lo studio del Maestro padovano Aicardo Mincato. Dal 1970 frequenta l’Accademia Centri Didattici di Padova e Venezia sotto la guida del Maestro Mariano Missaglia di Venezia e frequenta inoltre la scuola di nudo “E. Tito” della stessa città. Diventa successivamente allievo di altri maestri nazionali.

Ha fatto parte di vari gruppi di pittori, come quello della Z.I.P., Padova Arte Oggi, Associazione Internazionale Artisti Aponensi – Abano Terme, “Il Centro” di Padova, “La Luna Blu” di Rubano (Padova).

Dal 1969 è presente in numerose mostre collettive e personali ed ha partecipato a vari concorsi internazionali e regionali, ottenendo lusinghieri successi e numerosi premi.

Sue opere si trovano presso gallerie private e pubbliche: Comune di Rubano (Padova) – Museo di Abano Terme (Padova).

Fra le esposizioni e i premi:

Nel 2004 il “Premio Cosmè Tura – Galleria d’Arte Alba – Ferrara

Nel 2007 mostra collettiva Galleria “Centro Storico” – Firenze – Diploma di Merito

Nel 2008 la XXII mostra concorso “Palladio e Palladianesimo” Galleria “Il Manegium” – Fratta Polesine – Premio Targa Provincia Vicenza

Nel 2009, 2010, 2011 la presentazione dei suoi quadri presso la stazione televisiva “La Otto”.

Nel 2011 e 2012 la presentazione dei suoi quadri presso la stazione televisiva “Telechiara” di Padova

Dal 2011 al 2014 la presenza ad “Arte Padova”

Nel 2011 il premio “Artista Internazionale” Annuario Artisti di Successo – Roma 2011 – Gallwria “Il Collezionista”

Nel 2013 la presentazione dei suoi quadri presso la stazione televisiva “TV7 – Triveneta- TV7 Arte con voi”  Padova

Nel 2013 la mostra personale al Circolo Ufficiali – Palazzo Zacco – Padova

Nel 2013 la presentazione del suo libro “La Cronistoria di Mandria Santa Maria” a Palazzo Zacco – Padova

Nel 2015 la collettiva presso il Centro d’Arte San Vidal – Scoletta San Zaccaria – Venezia

Nel 2015 la Rassegna Nazionale Dipinti d’Autore – Padova

Nel 2015 il Premio Nazionale “Città di Padova tra Arte e Turismo – Padova

Nel 2016 mostra personale Hotel Plaza – Padova

Nel 2016 personale presso Aula Magna Ist.to P.F. Calvi – Padova

La mostra è visitabile dal 1 al 9 aprile dalle ore 15,30 alle 18,30

Per informazioni:

Lucio Lea 3387492074

[email protected]

Museo Veneto del Giocattolo  –  0498281705

www.museovenetogiocattolo.it

Fondazione Opera Immacolata onlus

Civitas Vitae www.civitasvitae.it

 

Leave a Reply