Bambole e peluches

Questa sezione espositiva è dedicata principalmente ai giocattoli che da sempre sono amati dalle bambine, bambole e peluches. L’arco temporale coperto dai giocattoli esposti è piuttosto ampio, dalla fine dell’Ottocento agli anni Cinquanta del Novecento. Le bambole più antiche risalenti agli anni Ottanta dell’Ottocento appartengono principalmente alla produzione francese. Fleischmann e Blondel, Jumeau e Rabery sono infatti le ditte leader in quegli anni nella produzione di bambole, con una particolare attenzione all’espressione del volto, ai dettagli dell’abbigliamento e degli accessori. Per quanto riguarda la produzione successiva, il Museo espone interessanti esempi di bambole italiane (Furga), tra cui di indubbio interesse sono la Giovane italiana e il Balilla della ditta Lenci (anni Trenta).

Bambola Bambola

Non sono conservate solamente le bambole, esposte con molti accessori e mobili (soggiorno, cucina, bagno) di inizio secolo prodotti dalle tedesche Marklin e Bing.