il museo veneto del giocattolo sarà a Sgulp dal 7 al 9 novembre

Anche quest’anno ci aspetta Sgulp la Città del gioco in Fiera a Padova dal 7 al 9 novembre Padiglioni 14 e 15. Il nostro museo sarà presente al padiglione 14 nello spazio denominato Rita dedicato alla creatività.  Quest’anno il progetto andrà oltre perché i bambini potranno utilizzare materiali naturali e riciclati e con la tecnica della “Pittura Materica” potranno disegnare con la materia: con la terra, elemento primario dell’ambiente, con i petali leggeri dei fiori, con le foglie degli alberi, con l’erba e con tutto ciò che si trova in natura. Il tema di quest’anno sarà “L’albero che sono io” tantissimi alberi, tantissimi bambini. I nonni del cuore di Agorà, ogni lunedì si sono arrampicati tra i  sentieri dei Colli Euganei per raccogliere i materiali che servivano per costruire gli alberi che i bambini decideranno di essere!

foto 8foto 1IMG_5142IMG_5126 2 nonni del cuore sui colli Euganei per provare la tecnica e raccogliere i materiali naturali.

Il Museo del Giocattolo a Sgulp 2013: due laboratori per bambini con i nonni

Il Museo Veneto del Giocattolo, in occasione di SGULP in Fiera a Padova dall’8 al 10 novembre, organizzerà laboratori intergenerazionali con il supporto dei Nonni del Cuore. Il Museo ha la più ampia Collezione di giocattoli presente nel Veneto, con pezzi unici che tracciano la storia del giocattolo da fine Ottocento agli anni Settanta del Novecento.

 L’apporto delle persone longeve, i Nonni del Cuore dell’Associazione Agorà, Laboratorio Terza Età Protagonista, è quello di trasmettere una memoria che conserva l’esperienza passata e la restituisce alle generazioni future, arricchita di significati e di senso, in quanto costitutiva di un’identità individuale e collettiva.

 Programma

  •  VenerdìGiochi di mani, giochi di terra”“ con la ceramica. I bimbi avranno a disposizione ognuno una mattonella di terra su cui lavoreranno con materiali di uso comune che permetteranno loro di creare in maniera fantasiosa riflettendo su come oggetti quali, il pettine, il righello, i bottoni e tanto altro, possono lasciare impronte meravigliose..
  •  SabatoGiochi di mani, giochi di terra” e “Come mi vedo oggi”. “Come mi vedo oggi” è un laboratorio molto divertente che permette di dar vita alla creatività e all’intuizione. Sono utilizzati materiali di diverso tipo a seconda a seconda dell’oggetto che si vuole creare. Sono utilizzati materiali di vario genere: un rettangolo di compensato come base; tappi colorati,tappi di sughero; bottoni di varie dimensioni, perline, conchiglie, sassolini, piccoli pezzi di stoffa, lana, raffia, cotone, iuta sfrangiata, piumaggi, raso, passamanerie; filo di ferro; cannucce colorate; portauova…
  •  Domenica ”Giochi di mani, giochi di terra” e “Come mi vedo oggi”

 Tutti e tre i giorni saranno allietati dalla Cooperativa AltraCittà che collabora con il Museo nel Progetto “Sognando nuovi orizzonti”. Sarà infatti possibile vedere dal vivo e provare come si realizzano le preziose carte fatte a mano

 

Tutti i laboratori saranno a cura dei Nonni del Cuore, Francine Fadigati di Este Ceramiche e la Cooperativa AltraCittà